Quando richiedere utilizzazione sul sostegno per docente non in esubero

scrivania di docente che richiede utilizzazione su sostegno

Molti docenti specializzati sul sostegno e titolari su materia si chiedono se possono fare domanda di utilizzazione sul sostegno anche se non sono soprannumerari, in esubero provinciale, trasferiti d’ufficio o a domanda condizionata, ma solo nel grado di istruzione di titolarità.

Il passaggio di ruolo

Infatti il docente che ottiene, per il prossimo anno scolastico, il passaggio di ruolo, se possiede i requisiti necessari potrà partecipare alla mobilità annuale 2019/20.

Questo in virtù del fatto che la titolarità del docente che presenta domanda di assegnazione provvisoria o utilizzazione, sarà quella determinata dal movimento ottenuto con decorrenza 1 settembre 2019.

Coloro i quali vengono soddisfatti nella domanda di passaggio di ruolo, se possiedono i requisiti indicati nel contratto potranno partecipare alla mobilità annuale rispettando precise condizioni inserite nel CCNI.

L’accoglimento della domanda

Nel caso di accoglimento della domanda di passaggio di ruolo, sarà necessario svolgere l’anno di prova e formazione nel nuovo grado di titolarità. In seguito, sarà per lui possibile chiedere, se possiede uno dei requisiti indicati nell’art.7 del CCNI, assegnazione provvisoria solo nel grado di titolarità.

È spiegato nel comma 5 dell’art.7:

Non sono consentite assegnazioni provvisorie per grado di istruzione diverso da quello di appartenenza nei confronti del personale che non abbia ottenuto la conferma in ruolo per l’anno scolastico 2019/20.

Quindi significa che è possibile, se si possiedono i requisiti necessari, chiedere assegnazione provvisoria nella scuola secondaria II grado, per la classe di concorso nella quale si è ottenuto il passaggio di ruolo.

Ma non sarà possibile chiedere utilizzazione sul sostegno nella Secondaria I grado anche se si è specializzati, in quanto si deve ancora svolgere l’anno di prova nel II grado, dove risulta titolare per il prossimo anno scolastico 2019/20, in seguito al passaggio ottenuto.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *