TFA Sostegno 2020: i posti disponibili

scrivania di docente che inizia il percorso di specializzazione per il sostegno

La scorsa settimana il MIUR ha reso noto il decreto che autorizza i nuovi percorsi di TFA sostegno, comunicando i posti disponibili e le date di svolgimento delle prove preselettive.

La fase preselettiva per l’anno accademico 2019/2020 si effettuerà a livello nazionale presso le Università nei giorni seguenti:

  • 2 aprile per i candidati alla scuola dell’infanzia e primaria
  • 3 aprile per i candidati alla scuola secondaria di I e II grado, compresi gli ITP.

Modalità di accesso

Nel decreto n.92/2019, il MIUR comunicò le disposizioni relative alle modalità di accesso per l’a.a. 2018/19. Rispetto allo scorso anno, l’attuale decreto n.95/2020 rivela alcuni cambiamenti tra i requisiti di accesso.

Le modalità di accesso invariate sono:

  • possesso di abilitazione specifica per la classe di concorso di riferimento;
  • laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica,musicale e coreutica, oppure titolo equipollente ed equiparato, + 24 CFU  nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;
  • gli ITP avranno la possibilità di accedere con il diploma, senza i 24 CFU

Non potranno invece accedere gli aspiranti dotati di laurea + 3 anni di servizio, requisito transitorio valido solo per il TFA sostegno IV ciclo.

Ai sensi del D.M. 95/2020, i 19.585 posti disponibili sono ripartiti nel seguente modo.

I posti disponibili per grado d’istruzione

Anche quest’anno la maggioranza dell’offerta formativa nazionale, equivalente a 5.694 posti (29% del totale), è destinata ai docenti della scuola primaria. La metà dei posti è data dalla somma di secondaria di II grado (5.130) e di I grado (4.634), mentre sono 3.357 i posti per gli insegnanti della scuola dell’infanzia, circa il 17% del totale.

I posti disponibili per Regione

Dal punto di vista geografico, si nota che l’offerta formativa è predominante nelle regioni del centro-sud.

Si elencano le tre regioni con il più ampio numero di posti.

  • La regione Lazio conferma il primato assoluto sia per posti disponibili, pari a 3.250, sia per numero di Atenei coinvolti, pari a nove.
  • In Sicilia sono quattro le Università dove si svolgeranno le selezioni per un totale di 2.875 posti, mentre in Puglia i posti disponibili per gli aspiranti sono 1.990.

Analizzando la numerosità dell’offerta formativa dei singoli Atenei, al primo posto si colloca l’Università di Messina con 2.000 posti, seguita dall’Università Kore di Enna (1.125 posti) e dall’Università Suor Orsola Benincasa che anche quest’anno dispone di 1.000 posti.

Si ricorda che ogni aspirante potrà concorrere presso una sola Università.

Per confrontare l’attuale offerta formativa con quella dello scorso anno, clicca qui!

 

Assia Liberatore

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *