TFA Sostegno: quali atenei hanno pubblicato il bando di ammissione?

scrivania di chi cerca bandi di atenei per tfa sostegno

A seguito degli avvisi che preannunciavano l’avvio delle selezioni per accedere al TFA sostegno, in questi giorni gli atenei stanno pubblicando i bandi di ammissione alle selezioni medesime per l’anno accademico 2018/19. Ad oggi, la pubblicazione dei bandi di accesso al IV ciclo del TFA sostegno riguarda circa la totalità dell’offerta formativa nazionale.

I bandi pubblicati

Attualmente in tutte le 19 regioni destinatarie dei bandi, almeno un ateneo ha pubblicato il bando di accesso al TFA sostegno 2018/19. Di queste Veneto, Lombardia, Piemonte, Friuli, Trentino e Liguria appartengono al Nord, mentre le altre regioni afferiscono al Centro-Sud, che corrisponde all’area italiana con maggiore offerta formativa sul IV ciclo del TFA sostegno.

In dettaglio, si elencano i bandi finora pubblicati (da nord a sud e isole) con le relative scadenze:

L’elenco appena menzionato è in perenne aggiornamento.

Mancano all’appello le Università di Verona (350 posti), Siena (250 posti) e Modena (100 posti).

I costi

Il costo di partecipazione alla prova preselettiva è variabile a seconda dall’ateneo. In media tale costo è pari a circa 150€, in particolare esso varia dai 40€ richiesti dall’Università di Perugia ai 180€ da versare all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli o all’Università di Enna in Sicilia. La quota versata non potrà essere restituita in alcun caso.

Una volta ammessi, anche la retta da pagare durante l’anno accademico 2018/19 cambia a seconda dell’Università: finora si va dai 2500 € degli atenei di Pisa e Firenze ai 3800 € dell’Università Suor Orsola Benincasa. 

Le date della prova preselettiva

Si ricorda che il test preliminare sarà unico a livello nazionale e si svolgerà, presso gli atenei aderenti, nelle seguenti date:

  • 15 aprile, di mattina, per i candidati alla scuola dell’infanzia
  • 15 aprile, pomeriggio, per i candidati alla scuola primaria 
  • 16 aprile, di mattina, per i candidati alla scuola secondaria di I grado
  • 16 aprile, nel pomeriggio, per i candidati alla scuola secondaria di II grado, compresi gli ITP. 

Le altre prove

A seguito della preselezione, si terranno rispettivamente la prova scritta e la prova orale che saranno entrambe valutate in trentesimi. Per superarle, sarà necessario ottenere un punteggio di almeno 21/30. Infine, potranno essere conferiti agli aspiranti fino a 10 punti in base ai titoli posseduti. 

Assia Liberatore

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *