Supplenze e assunzioni per ruolo da GPS sostegno 2023, scelta 150 preferenze: domande dal 17 al 31 Luglio

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha pubblicato l’Avviso relativo all’apertura delle funzioni per la presentazione delle istanze di partecipazione per le supplenze da GPS/GAE al 30 giugno/31 agosto e per le nomine da GPS I fascia sostegno finalizzate al ruolo.

Le funzioni telematiche per la presentazione delle istanze saranno disponibili dalle ore 9:00 del 17 luglio 2023 alle ore 14:00 del 31 luglio 2023.

Domanda supplenze 2023/2024

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito comunica che dal 17 luglio al 31 luglio 2023  saranno disponibili le funzioni telematiche per la presentazione delle istanze finalizzate:

A – all’attribuzione degli incarichi a tempo determinato per la copertura dei posti di sostegno vacanti e disponibili, residuati dopo le ordinarie operazioni di immissione in ruolo, destinati specializzati (inseriti nelle GPS I fascia e relativi elenchi aggiuntivi). Il conferimento dell’incarico a tempo determinato è finalizzato – previo superamento del percorso annuale di formazione iniziale e prova e positiva valutazione relativamente alla lezione simulata di cui all’articolo 6, comma 2, del D.M. n. 119 del 2023 – all’immissione in ruolo con decorrenza giuridica dalla data di inizio del servizio a tempo determinato;

B- all’attribuzione degli incarichi a tempo determinato per lo svolgimento di:
a – supplenze annuali (31 agosto) per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre 2023 e che rimangano presumibilmente tali per tutto l’anno scolastico;
b – supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche (30 giugno) per la copertura di cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, non vacanti ma di fatto disponibili, resisi tali entro la data del 31 dicembre 2023 e fino al termine dell’anno scolastico e per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o postscolastico e per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orario.

Come presentare la domanda

Le istanze dovranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica tramite Istanze online.

È possibile accedere all’istanza tramite una delle seguenti credenziali:

  • credenziali digitali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale);
  • CIE (Carta di Identità Elettronica);
  • eIDAS (electronic IDentification, Authentication and trust Services);
  • credenziali dell’area riservata del Ministero dell’Istruzione e del Merito in corso di validità;
  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

La mancata presentazione dell’istanza comporta la rinuncia alla partecipazione alla procedura. La mancata indicazione di talune sedi è intesa quale rinuncia per le sedi non espresse. In caso di indicazione di preferenze sintetiche, l’assegnazione delle sedi all’interno del comune o del distretto è effettuata sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico delle istituzioni scolastiche.

Da quest’anno sarà possibile compilare la domanda anche da tablet o smartphone.

 

Ti piacerebbe lavorare a scuola? Invia la tua domanda di messa a disposizione!

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.