Supplenze: graduatorie esaurite e MAD

donna che usa la mad per candidarsi per supplenze

Il tema delle supplenze è sempre molto seguito dai docenti in cerca di una supplenza, anche breve.

Le domande di messa a disposizione, utili per trovare sistemazione come supplenti, possono essere inviate in qualsiasi momento dell’anno scolastico. In questo periodo si sposano molto bene con i corsi di recupero.

Le domande principali in questo periodo riguardano soprattutto la lista delle graduatorie delle province esaurite pubblicate dal Miur.

La situazione delle graduatorie

L’elenco riportato dal miur riguarda la III fascia delle graduatorie ad esaurimento. Per intenderci, si tratta di quelle da cui secondo l’attuale normativa avviene il 50% delle immissioni in ruolo e l’attribuzione delle supplenze al 31 agosto o 30 giugno.

Nei giorni scorsi si è perfezionato l’aggiornamento delle liste che ha consentito ai docenti inseriti al loro interno di cambiare provincia. Il problema è che questo meccanismo fa sì che la provincia che oggi risulta vuota potrebbe non esserlo più alla pubblicazione delle graduatorie, attesa tra giugno e luglio.

Inoltre, partendo dal presupposto che le graduatorie ad esaurimento in numerose province sono esaurite per la secondaria, non bisogna dimenticare che esistono anche le altre graduatorie, di II e III fascia di istituto, per le quali non c’è una applicazione Miur.

Per conoscerne la composizione, è necessario consultare l’albo pretorio delle singole scuole della provincia scelta.

È utile la MAD?

Certo! I Dirigenti Scolastici ricorrono alla messa a disposizione quando le graduatorie, anche di II e III fascia di istituto viciniori a quella dell’istituto interessato, sono esaurite, e, considerate le informzioni deducibili dall’applicazione resa pubblica dal MIUR, sono diverse le province che, almeno per le gae, sono in deficit di insegnanti i quali, anche se redistribuiti post aggiornamento, non saranno sufficienti a colmare tutto il fabbisogno delle scuole.

Importante ricordare che la domanda di messa a disposizione può essere inviata in più province, senza limite per i posti comuni, per cui, candidati in quante più scuole possibili per ottimizzare le probabilità di convocazione.

Puoi inviare la tua MAD attraverso il portale MAD Online: semplice, sicuro e veloce. Prova subito!

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *