Sì ai tamponi salivari per il Green Pass, ma i tempi sono lunghi

Mediante il decreto n. 105  il Senato ha approvato ladecisione di rendere validi i tamponi salivari molecolari per ottenere il green pass, anche a scuola.

Ma tra gli elementi da riconsiderare di cui il più importante è il fattore il tempo: per esaminare il tampone salivare molecolare occorrono 24 ore.

Considerato che il tampone va presentato ogni 48 ore, costringerebbe chi sceglie il Green Pass mediante questo strumento diagnostico a sottoporsi all’esame quotidianamente. Sulla stessa tematica puoi leggere questo articolo

Anche se si tratta di un tampone meno invasivo e fastidioso di quello classico nasale, fare un tampone ogni giorno diventa improponibile a livello organizzativo ed economico visto che il costo del tampone salivare molecolare è abbastanza alto. Leggi anche questo approfondimento

In base ai dati di AltroConsumo si va dai 64 a 105 euro circa a seconda delle Regioni.

Intanto il Governo, nel decreto approvato il 16 settembre, ha previsto fino al 31 dicembre 2021 i prezzi calmierati dei tamponi antigenici rapidi. Saranno 15 euro per i maggiorenni e 8 euro per i minori.

L’unica soluzione potrebbe arrivare dalla decisione di estendere la durata della la validità del green pass ottenuti con questi tamponi equiparandola a quella dei tamponi tradizionali. I soggetti interessati potrebbero così tamponarsi ogni 48 ore.

Come detto tutto ruota adesso attorno alla resa esecutiva dell’approvazione di un emendamento che consentirà ai tamponi molecolari di avere validità fino a 72 ore, invece delle 48 ore.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *