Scadenza Messa a disposizione: le novità dopo la deroga del Miur

Non esistono scadenze prefissate per inviare la propria messa a disposizione nelle scuole, specie adesso che il tutto è stato rivisto e corretto, con la possibilità di inviare la mad anche da parte dei precari inclusi in Gps o graduatorie di istituto di altre province, i tempi devono necessariamente essere un po’ allungati.

La Nota ministeriale n. 29502 ha spiegato come “per far fronte alla perdurante emergenza sanitaria e al fine di consentire alle scuole di attribuire le cattedre o le ore ancora disponibili, è possibile in via eccezionale, limitatamente all’anno scolastico in corso, procedere alla nomina del personale docente messosi a disposizione anche se incluso in GPS o in graduatorie di istituto di altre province. La nomina dell’aspirante messosi a disposizione può essere disposta esclusivamente dopo l’effettiva conclusione delle operazioni di nomina dalle GPS nell’ambito territoriale di riferimento e in quello nel quale è incluso lo stesso aspirante. È necessario altresì che siano esaurite le graduatorie di istituto della scuola interessata e delle scuole viciniori”. Dai un’occhiata anche a questo articolo.

Per quel che concerne le scadenze, il Ministero, come ha spiegato Chiara Cozzetto, segretaria generale Anief, non ha posto alcun limite.

Ma ciò non basta a considerare l’assenza di limitazioni. Infatti “alcune scuole, per motivi organizzativi, indicano delle scadenze. È chiaro che se all’interno delle disponibilità già ricevute non si riuscisse a trovare il profilo giusto, sarebbe corretto riaprire i termini delle istanze. Qualora anche attraverso le messe a disposizione ricevute non si riesca a reperire il docente, alcune scuole avviano un interpello nazionale. Per questi motivi è sempre bene tenere d’occhio i siti delle scuole”.

Marcello Pacifico, spiega di “essere d’accordo con la possibilità data adesso ai precari di formulare domanda di Messa a disposizione anche se già inseriti nelle Graduatorie provinciali per le supplenze e nelle Graduatorie di istituto. La nostra istanza era stata formulata in corrispondenza della pubblicazione della Circolare sulle supplenze, in piena estate 2021”.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *