Riapertura scuole: Governo verso un cauto ottimismo

Dopo Pasqua il Governo Draghi medita di riaprire le scuole, compatibilmente con i dati che dovrebbero essere confortanti grazie alla zona rossa di queste ultime settimane e alla campagna vaccinale che sta finalmente entrando nel vivo.
Anche se l’anno scolastico volge al termine il Governo sta lavorando per non intraprendere quella strada di eccessiva prudenza che lascerebbe i ragazzi a casa fino a fine anno.
Un ritorno alla normalità didattica, in concomitanza con le ultime settimane di scuola sarebbe la scelta migliore da adottare per lasciarsi definitivamente alle spalle il difficile anno passato all’insegna della pandemia.
In questo senso, l’arrivo della bella stagione rappresenta un motivo di ottimismo, anche ricordando ciò che avvenne lo scorso anno.
Ecco che il Governo vuole procedere con riaperture (leggi qui), ma in modo cauto, moderato, e soprattutto compatibile con il miglioramento dei dati sanitari, soprattutto quelli che arrivano dalle terapie intensive.
Insomma le vacanze di Pasqua potrebbero costituire uno spartiacque ideale tra l’anno più nero degli ultimi tempi e un lento ritorno alla normalità.
In vista di queste possibili riaperture la MAD potrebbe essere un’occasione per essere convocati come supplenti fino alla fine dell’anno scolastico. Vuoi saperne di più, clicca qui
Che non dovrebbe essere normalità passeggera, come quella della scorsa estate, in cui c’è stato un liberi tutti che ha poi fatto ripiombare il Paese nel dramma.
La campagna vaccinale, che di qui a un mese dovrebbe registrare un notevole incremento, renderà possibili misure a lungo andare meno rigide fino alla sospirata revoca dello stato di emergenza epidemiologica.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *