Proroga contratti Covid: anche gli Ata in carica fino a giugno 2022

Sembra ormai soltanto una formalità il rinnovo dei contratti Covid anche per l’organico Ata della scuola.

Dopo l’iniziale esclusione del personale tecnico e amministrativo dalla Legge di Bilancio che aveva lasciato un po’ tutti spiazzati (leggi qui), si è messa in moto la politica e alla fine anche gli Ata dovrebbero restare in carica fino a giugno 2022.

Barbara Floridia, qualche giorno fa durante un’interrogazione parlamentare alla Camera dei Deputati ha confermato che il rinnovo si farà: “In Legge di Bilancio abbiamo rinnovato le risorse per i docenti fino al 30 giugno: ora è nostra volontà mettere in essere ulteriori iniziative per prorogare anche i contratti dell’organico Covid per gli Ata, prorogati attualmente fino al 31 dicembre, perché siamo coscienti che contribuiscono a garantire la sicurezza nelle scuole, molto importante in questo periodo”. Questo è l’articolo completo.

Il Ministro Bianchi si è fatto promotore e ambasciatore dell’iniziativa, e nei prossimi giorni il tutto verrà formalizzato in modo da far trascorrere un Natale sereno ai lavoratori Ata e alle loro famiglie.

Il commento del Movimento Cinque Stelle: “Grazie all’impegno del Movimento 5 Stelle la Legge di bilancio conterrà anche il rinnovo dei contratti del personale ATA assunto per fronteggiare l’emergenza Covid […]; dopo le rassicurazioni della sottosegretaria all’Istruzione, Barbara Floridia, oggi il ministro Patrizio Bianchi apre a questa misura, ascoltando le nostre pressanti richieste“.

Ed ancora: “Siamo già al lavoro per depositare un emendamento al testo della Manovra che eviti il licenziamento a fine dicembre di circa 30mila lavoratori e lavoratrici ATA e continui a garantire così il massimo della sicurezza possibile nelle nostre scuole, come è stato sin dall’inizio della pandemia”.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *