Gli adempimenti per il personale neo-assunto a tempo indeterminato

scrivania di neoimmessi a tempo indeterminato

Vediamo nello specifico quali sono gli adempimenti che devono svolgere i nuovi assunti a tempo indeterminato.

Contratto individuale di lavoro

Con la sottoscrizione del contratto individuale di lavoro, si definiscono per il  lavoratore i diritti e doveri che regolano il rapporto di lavoro, e in esso sono indicati alcuni elementi essenziali costitutivi del rapporto stesso. 

La mancata presentazione in servizio, se non giustificata da gravi motivi, come ad esempio la malattia, comporta la perdita dell’impiego.

L’assunzione può avvenire, a domanda del dipendente, anche su posto part-time, nel senso che al momento dell’assunzione si può optare per un orario ridotto (se non è saturo il contingente provinciale).  

Periodo di prova 

Il personale docente assunto a tempo indeterminato è soggetto ad un periodo di prova di servizio effettivo di 180 giorni nel corso dell’anno scolastico di cui 120 giorni per le attivitàdidattiche (120 giorni di insegnamento).

 Il  docente neo immesso in ruolo deve espletare una attività di formazione di 50 ore,  di cui gran parte si svolgerà on-line sulla piattaforma dell’indire,  

 Sono comprese nei 180 giorni:

  • le domeniche, le festività, Il giorno libero; 
  • tutte le attività connesse al servizio scolastico, ivi compresi i periodi di sospensione delle lezioni e delle attività didattiche,  gli esami,  gli scrutini ed ogni altro impegno di servizio, 
  • i periodi di interruzione delle lezioni per ragioni di pubblico interesse (locali per seggi elettorali, profilassi…);
  • i primi 30 giorni del congedo obbligatorio per maternità.     

 Non vengono computati nei 180 giorni: 

  • ferie, malattia  (compreso l’infortunio),  i permessi retribuiti e non retribuiti (es. congedo matrimoniale,  permessi per motivi personali,  per lutto,  legge 104/92  ecc.).

Fermo restando l’obbligo di formazione di 50 ore, i 180 giorni di servizio e i120 giorni di attività didattica sono ridotti proporzionalmente per i docenti in servizio su spezzoni d’orario o a part-time.

  • Al docente neo immesso in ruolo viene affiancato un tutor designato dal capo d’istituto, sentito il parere del collegio dei docenti.
  • Al termine dell’anno di formazione e prova, il docente sostiene un colloquio davanti al comitato di valutazione, composto dal D.S. , dal tutor e da tre docenti dell’Istituto.
  • Infine,  il dirigente scolastico procede alla valutazione sulla base dell’istruttoria compiuta.

di Fabiola Ortolano

Qui trovi l’articolo sugli adempimenti per i neo-assunti a tempo indeterminato dedicato agli ATA!

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *