Personale Ata, quando controllare il nominativo su Istanze Online

ata-concorso-24-mesi

Non ci sono soltanto i docenti alle prese con le procedure per le immissioni in ruolo in vista del prossimo anno scolastico. Fervono i lavori nel campo del personale addetto alle altre mansioni scolastiche, con il via libera alla procedura che riguarda la prima fascia delle graduatorie ATA. Da quest’anno passa tutto per via telematica, e lo scopo era quello di snellire le procedure e accelerare i tempi. Al momento questa aspettativa è stata disattesa, non tanto per problematiche tecniche quanto per un’eccessiva attesa nel far partire le procedure.

E’ di un paio di settimane fa il completamento dell’inserimento delle domande, prima fase indispensabile per proseguire nelle operazioni. Adesso è scattata la fase di controllo, a carico degli Uffici Scolastici. Se non viene portato a termine questo iter, non si può passare a quello fondamentale della compilazione del modello G su Istanze online.

Solo allora il personale potrà iniziare ad avere un riscontro oggettivo del successo della procedura, individuando il proprio nome sul portale telematico del Miur.

Chi è già incluso in graduatoria, o anche chi concorre da esordiente, può utilizzare il modello G per scegliere le scuole in cui essere inseriti. Ciò darà poi diritto a essere chiamati per le supplenze da I fascia delle graduatorie di istituto ATA.

Il tutto, come detto, avviene unicamente per via telematica.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *