Partecipare al concorso DSGA: i punti da tenere a mente – seconda parte

persona che appunta le info per partecipare al concorso dsga

Continua la lista dei punti fondamentali da ricordare per partecipare al Concorso DSGA.

Se hai perso la prima parte, la trovi qui!

I punti fondamentali

6. L’elenco delle sedi della prova preselettiva, nonché l’esatta ubicazione e l’indicazione della destinazione dei candidati vengono comunicati, tramite avviso pubblicato sul sito internet del Ministero e degli uffici scolastici regionali competenti, almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove. Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.

7. La valutazione della prova preselettiva è effettuata assegnando 1 punto a ciascuna risposta esatta, zero punti alle risposte non date o errate, fino ad un massimo di 100 punti. Il punteggio della prova preselettiva è restituito al termine della stessa. All’esito della preselezione, sono ammessi a sostenere le prove scritte un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per ciascuna Regione. Sono, altresì, ammessi tutti i candidati che abbiano conseguito nella prova preselettiva un punteggio pari a quello del candidato collocato nell’ultima posizione utile. Il mancato superamento della prova preselettiva comporta l’esclusione dal prosieguo della procedura concorsuale. Il punteggio della prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito.

8. I candidati, previo superamento dell’eventuale prova preselettiva, sono ammessi alle seguenti prove scritte: una prova costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sugli argomenti di cui all’allegato B del D.M. 863/2018; una prova teorico‐pratica, consistente nella risoluzione di un caso concreto attraverso la redazione di un atto su un argomento di cui all’allegato B del D.M. 863/2018.

9. L’elenco delle sedi delle prove scritte e unitamente a tutte le ulteriori istruzioni operative, sono comunicate almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato sul sito internet del Ministero e dell’USR competente. Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.

10. A ciascuna delle prove scritte è assegnato un punteggio massimo di 30 punti. A ciascuno dei sei quesiti a risposta aperta di cui si compone la prima prova scritta, è assegnato un punteggio compreso tra zero e 5 che sia multiplo intero di 0,5. Alla prova teorico pratica è assegnato un punteggio compreso tra zero e 30. Accedono alla prova orale i candidati che abbiano conseguito, in ciascuna delle prove, un punteggio non inferiore a 21/30. Il punteggio delle prove scritte è dato dalla media aritmetica dei punteggi conseguiti in ciascuna delle prove.

11. I candidati che abbiano conseguito, in ciascuna delle prove scritte, un punteggio non inferiore a 21/30 accedono alla prova orale, di durata massima complessiva di 30 minuti, che consiste in: un colloquio sulle materie d’esame, volto ad accertare la preparazione professionale del candidato sulle medesime e sulla capacità di risolvere un caso riguardante la funzione di DSGA; una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione di più comune impiego; una verifica della conoscenza della lingua inglese attraverso la lettura e traduzione di un te‐ sto scelto dalla commissione. La prova orale è superata dai candidati che conseguono un punteggio non inferiore a 21/30.

di Fabiola Ortolano

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *