Esame di Stato e MAD: candidarsi come Commissario Esterno

mad-commissario-esterno

Inizia la fase di preparazione per gli Esami di Stato 2018: in questo articolo ti spieghiamo come è possibile candidarsi per la posizione di Commissario Esterno attraverso la MAD.

Chi può candidarsi

Primo step: definiamo chi può utilizzare la messa a disposizione.

  1. docenti che non possono presentare domanda su Istanze Online per la partecipazione come commissari;
  2. docenti precari che non hanno presentato domanda per gli Esami di Stato, ma possono, con la MAD, sostituire commissari rinunciatari o assenti.

Per queste due tipologie di candidati alcuni Uffici Scolastici Provinciali stanno pubblicando appositi moduli di messa a disposizione.

Ricordiamo a tal proposito, che la MAD generata dalla piattaforma www.messa-a-disposizione.it è completa e può essere usata in alternativa dei modelli proposti dai vari USP.

I requisiti

Secondo step: e tutti gli altri che volessero presentare la domanda?

Anche chi non lavora nella scuola secondaria può presentare la sua MAD, ma deve possedere tutti i CFU necessari per accedere alla specifica classe di concorso affidata al commissario esterno e, naturalmente, uno dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea specialistica o magistrale
  • Laurea vecchio ordinamento, comprensiva dei CFU necessari per accedere all’insegnamento

Ciò che non è indispensabile è l’abilitazione all’insegnamento, che comunque costituisce titolo di preferenza.

Dove fare domanda

La messa a disposizione può essere inviata a tutti gli Uffici Scolastici Provinciali italiani, ma ti facciamo presente una discriminante importante: la distanza tra il tuo luogo di residenza e la scuola prescelta.

Perché è così importante? Per la questione compensi!

Il pagamento riservato al commissario esterno è infatti composto da:

  • una parte legata al ruolo ricoperto, quindi Presidente, Commissario Esterno o Interno;
  • un parte legata alla distanza del luogo di residenza o servizio dalla sede di esame.

Si va a calcolare infatti il tempo impiegato dall’insegnante per raggiungere la scuola: 30, 100 o più minuti. Il conteggio viene fatto tenendo presenti i tempi di percorrenza dei mezzi pubblici, e il compenso aumenta all’aumentare della distanza, così come aumenteranno anche le spese per il docente.

Noi consigliamo di inserire come sedi quelle più vicine al tuo Comune di Residenza o di servizio, per incrementare le possibilità di chiamata, in quanto l’Amministrazione, per limitare i rimborsi spesa, preferisce convocare i docenti residenti o in servizio vicino alla scuola. 

N.B. Il pagamento dei compensi viene sempre effettuato a partire dal mese di Agosto/Settembre.

Come inviare la tua MAD

Il sistema più sicuro, veloce, semplice e trasparente è l’uso di una piattaforma specializzata nel servizio Messa a disposizione: Mad Online.

Ti basterà iscriverti, riempire la tua domanda di messa a disposizione, scegliere le scuole a cui recapitarla e procedere con l’invio: tutto in pochi minuti e a costi ridottissimi.

  • Puoi fare un abbonamento 15 € per generare e spedire illimitate Mad, per un anno scolastico, in tutte le scuole superiori d’Italia, usando il servizio di invio singolo gratuito.
  • Invierai le domande tramite la tua pec, in modo da avere garanzia dell’effettiva spedizione effettuata dalla piattaforma attraverso le ricevute di consegna e accettazione, che hanno lo stesso valore di una raccomandata a/r.
  • Puoi anche optare per l’invio multiplo, facendo recapitare a diverse scuole con un solo click la tua Mad.

Visita subito il portale Mad Online e crea la tua candidatura per i prossimi Esami di Stato!
Chi sottoscrive l’abbonamento in questo mese, oltre a poter inviare le Mad per il vecchio anno scolastico, compresi Esami di Stato e Corsi di Recupero estivi e invernali, è abbonato per tutto il prossimo anno scolastico, fino al 31 maggio 2019.

  • 8
    Shares

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter cliccando qui e metti mi piace alla nostra pagina di Facebook. :-)




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *