Laureati con 24 CFU: abilitazione tramite il concorso

post-it su scrivania di laureato con 24 cfu che deve prendere l'abilitazione

Particolare attenzione nell’ultimo periodo è indirizzata alle misure che si stanno via via formando per i docenti con tre anni di servizio.

In tutto ciò resta sullo sfondo il concorso ordinario per le altre categorie, riservato a laureati con 24 CFU e abilitati.

La conferma arriva proprio in queste ore dal Ministro Bussetti.

Il concorso

Uno dei casi più frequenti riguarda gli insegnanti di terza fascia, che non hanno ancora certezze circa la possibilità di accedere al prossimo concorso con i 24 CFU non superando il concorso, con l’opportunità di conseguire comunque l’abilitazione all’insegnamento.

Bisogna partire dal presupposto che i laureati con 24 CFU che partecipano al concorso potranno conseguire l’abilitazione se, pur non rientrando nel numero dei posti a bando, supereranno tutte le prove.

Questo significa quindi che non basta la sola partecipazione, ma anche il superamento delle prove (eventuale preselettiva, due prove scritte, una orale).

L’abilitazione

L’abilitazione permette:

  • l’iscrizione nella II fascia delle graduatorie di istituto, per le supplenze
  • l’assunzione presso le scuole paritarie.

Da definire quindi il numero esatto dei posti a bando. Dei 48.536 preventivati per l’intera procedura concorsuale, bisognerà eliminare quelli destinati ai docenti con tre anni di servizio.

I vincitori, cioè coloro che rientreranno nel numero dei posti a bandi per la classe di concorso nella regione scelta avranno diritto all’abilitazione + ruolo.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *