Laurea triennale: no al titolo di accesso per i concorsi

diplomati magistrale che discutono del concorso

Molti laureati triennali, in virtù della prospettiva di concorsi per l’insegnamento, sono rimasti delusi dal fatto che il titolo non è requisito di accesso.

Concorso straordinario secondaria

Il titolo di accesso è regolato dal Decreto Scuola entrato in vigore il 29 dicembre 2019: “ titolo di studio di cui all’articolo 5  del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59,  fermo restando quanto previsto all’articolo 22, comma 2, del predetto decreto”.

Ciò significa laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento.

Può accedere al concorso con il diploma l’insegnante che vanta un diploma indicato come idoneo per l’accesso per classi indicate nella tabella B del DPR 19/2016 e successive modifiche.

Oltre al titolo di studio per il concorso straordinario – laurea o diploma – servono specifici requisiti di servizio.

Concorso ordinario secondaria

I titoli di accesso sono

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso
  • laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Controlla classi di concorso a cui puoi accedere con la tua laurea
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente

Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto sino al 2024/25 è il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

Per i posti di sostegno, invece i requisiti sono quelli indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno.

Niente laurea triennale

Concorso ordinario infanzia e primaria

  • Laurea in Scienze della formazione primaria
  • diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.
  • analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto dal miur

Per i posti di sostegno serve anche il titolo di specializzazione sul sostegno per il grado specifico.

Anche in questo caso niente laurea triennale.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




  1. Salvatore Pezone 15 Aprile 2020 12:46

    La laurea Triennale in ingegneria ai fini della graduatoria d’Istituto III fascia quanti punti gli vengono riconosciuti ?

    • Assia Liberatore 18 Aprile 2020 16:13

      Buonasera, dipende dal tuo titolo di accesso: se accedi con la laurea quinquennale non ti verrà riconosciuto alcun punteggio per la triennale in quanto è parte integrante del tuo titolo di accesso. Se accedi con il diploma, invece, ti varrà 3 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *