Le immissioni in ruolo per il prossimo anno scolastico

immissioni-in-ruolo

Qualche giorno fa la ministra Fedeli ha annunciato l’assunzione di 52.000 nuovi docenti entro il 14 Agosto: andiamo ad approfondire quanto riportato nella nota del MIUR del 27 Giugno sulle immissioni in ruolo.

I criteri e le Graduatorie utilizzate

Le nomine sfrutteranno il cosiddetto sistema del “doppio canale”: il 50% verrà dalle Graduatorie ad Esaurimento e l’altro 50% dalle Graduatorie di Merito del concorso 2016. Nello specifico:

  • Nel caso in cui le Graduatorie di Merito non saranno ancora pronte, i posti verranno assegnati partendo da quelle ad Esaurimento, ma recuperati l’anno successivo.
  • Le nomine avvengono partendo dal concorso 2016: il posto dispari sarà assegnato alla graduatoria penalizzata lo scorso anno.
  • Le Graduatorie di Merito potrebbero scorrere oltre il 10% di idonei, se dovesse esserci disponibilità di posti.
  • Tutte le nomine faranno riferimento alle nuove classi di concorso, istituite con il D.P.R. n. 19/2016.

Gli iscritti nelle Graduatorie ad Esaurimento saranno, analogamente, collocati nella graduatoria di confluenza con i punteggi e i titoli di preferenza e precedenza dell’ultimo aggiornamento, quello del triennio 2014-2017. Verranno privilegiati:

  1. la graduatoria di fascia più favorevole;
  2. a parità di fascia, la graduatoria con punteggio maggiore;
  3. a parità di fascia e punteggio, la graduatoria con maggiore anzianità di iscrizione.

Il docente, una volta sfogliata la graduatoria e arrivati al suo nominativo, sceglie l’ambito territoriale: se entra da concorso selezionerà una Regione, mentre se proviene dalla GaE la provincia. I ruoli saranno regionali, articolati in ambiti territoriali, quindi si acquisirà la titolarità su ambito territoriale.

Le nomine per il sostegno

Lo stesso meccanismo si ripete per le nomine sul sostegno: viene ricalcato il sistema del “doppio canale”, con una proporzione al 50% tra GaE e GM.

Il personale che ha acquisito l’abilitazione con il corso speciale del dm 21/05 viene assunto prioritariamente su posto di sostegno. Viene ribadito il fatto che gli insegnanti di sostegno hanno l’obbligo quinquennale prima di poter chiedere trasferimento su posto comune.

Il part-time

È possibile richiedere, al momento della definizione del contratto, una formula part-time.

Accettazione o rinuncia della proposta di assunzione

  • Secondo quanto riportato nella nota del MIUR, i docenti possono accettare un’altra proposta di assunzione a tempo indeterminato anche per lo stesso insegnamento o tipologia di posto in un ambito territoriale di diversa provincia, solamente in caso di immissione in ruolo da diversa graduatoria. Quindi se il candidato è iscritto nella Graduatoria ad Esaurimento per una provincia e nella Graduatoria di Merito di un’altra regione.
  • Per quanto riguarda invece i docenti ancora inseriti nella prima fascia delle GaE, per cui era consentita l’iscrizione in due province, l’accettazione di una proposta di assunzione a tempo indeterminato in un ambito territoriale non esclude, nello stesso anno scolastico, di accettare un’eventuale altra proposta a tempo indeterminato per un’altra classe di concorso, posto o per una diversa tipologia di posto in qualsiasi ambito territoriale.
  • La rinuncia di una proposta di assunzione a tempo indeterminato comporta la cancellazione dalla graduatoria della classe di concorso o del posto corrispondente.
  • L’accettazione o la rinuncia di un ruolo su posto di sostegno consentono di accettare nello stesso anno scolastico e nella stessa provincia/regione una proposta successiva per altri insegnamenti (posto comune) sulla base della stessa o di un’altra graduatoria, a meno che non si sia vincolati alla nomina prioritaria su posto di sostegno.
  • L’accettazione di una proposta di assunzione a tempo indeterminato in un ambito territoriale consente, nello stesso anno scolastico, di accettare un’eventuale altra proposta a tempo indeterminato per un’altra classe di concorso, posto o per una diversa tipologia di posto nella stessa provincia/regione, solamente in caso di immissione in ruolo da altro tipo di graduatoria.
  • Infine i docenti inseriti nelle Graduatorie ad Esaurimento con riserva potranno firmare un contratto a tempo indeterminato, che sarà però anch’esso con riserva e con clausola di rescissione, in caso di esito sfavorevole.

I tempi

Il contingente per provincia, classe di concorso, sarà reso disponibile dopo gli esiti delle operazioni di mobilità della secondaria di II grado, quindi dopo il 20 Luglio.

Se vuoi approfondire le istruzioni per queste procedure, puoi visionare l’allegato A della Nota del MIUR.
Per quanto riguarda il passaggio da ambito a scuola, puoi consultare questo articolo.

Continua a seguirci per prepararti al prossimo anno scolastico!

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *