Green pass scuola, via ai controlli e non mancano i primi disguidi

Inizia nel caos il nuovo anno scolastico. Come previsto, i primi controlli relativi al Green Pass scuola stanno generando molta confusione, soprattutto in chi deve supervisionare i controlli.

Si tratta dei dirigenti scolastici, che nell’analisi dei casi particolari possono incorrere in errore, anche a causa dell’inevitabile tensione che grava sulle loro spalle. Ogni errore, infatti sarà loro responsabilità.

E così nel primo giorno di controlli, ad aule ancora chiuse (e quindi sulla carta dovrebbe essere un momento ancora molto tranquillo), arrivano le prime denunce nei confronti dei presidi.

Il caso è esploso a Torino, dove due docenti si sono visti rispedire a casa perchè non in possesso del Green Pass.

Uno di loro, però, ha sporto denuncia ai carabinieri, l’altro ha preferito soprassedere. Sono Giuseppe Pantaleo e Alisa Matizen, docenti al Curie-Levi, nella sede di via La Salette.

I docenti si sono presentati a scuola con un certificato scritto da un medico che non è stato ritenuto valido dal dirigente.

Alisa Matizen è nota per la sua attività nel movimento Pas (Priorità alla scuola).

Giuseppe Pantaleo ha denunciato il dirigente scolastico per abuso d’ufficio. Lo ha fatto, assistito da un avvocato, alla stazione Carabinieri di Pozzo Strada, in città. La sua collega Alisa Matizen, nota per la sua attività nel movimento Pas (Priorità alla scuola),  precisa di non avere presentato alcuna denuncia.

“Non sono un No Vax né un negazionista – precisa Pantaleo – ma, essendomi informato, ho dubbi, obiezioni su questo vaccino. E non  mi sono vaccinato per mie patologie pregresse”.

Il preside lo ha dunque respinto perchè sprovvisto di Green Pass e munito unicamente di un certificato di un medico di Medicina Generale con l’esenzione per ragioni sanitarie.

In base alla circolare del 4 agosto sulle esenzioni dalle vaccinazioni fino al 30 settembre 2021, salvo ulteriori disposizioni, tali certificazioni “potranno essere rilasciate direttamente dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi Sanitari Regionali o dai Medici di Medicina Generale o Pediatri di Libera Scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale”.

Secondo le ultime notizie il Tar del Lazio ha confermato la sospensione dall’incarico per chi è sprovvisto del Green Pass. Per saperne di più clicca qui.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *