Green Pass scuola, abolito per i genitori che prelevano gli alunni più piccoli

E’ stato approvato l’ordine del giorno con cui si elimina l’obbligo del Green Pass per i genitori di alunni della scuola dell’infanzia che devono essere prelevati da scuola, per motivi di salute o altro.

Una decisione che costituisce un passo indietro da parte del Governo rispetto alle misure restrittive imposte in un primo momento, con l’introduzione del Green Pass scuola esteso a tutti coloro che accedono agli istituti scolastici.

A richiedere il provvedimento è stata Vittoria Casa, M5S, presidente della Commissione Cultura alla Camera. Suo l’ordine del giorno, accolto, con cui si permette ai genitori di poter prelevare i figli da scuola anche senza certificazione verde. A tal proposito leggi questo articolo!

La concessione è stata però limitata, per il momento, solo ai genitori dei bambini più piccoli:

“La scrivente ha depositato un emendamento al provvedimento de quo che permetteva di accedere ai locali scolastici senza possedere ed esibire il Certificato verde qualora fosse per un brevissimo arco di tempo e prevalentemente per accogliere le esigenze di cura emotiva degli alunni più piccoli. Impegna il Governo a valutare gli effetti applicativi delle disposizioni richiamate in premessa, al fine di considerare l’opportunità di introdurre, attraverso ulteriori iniziative normative, modifiche alla disciplina relativa all’accesso ai locali scolastici per permettere ai genitori o loro delegati, non in possesso della certificazione verde, di prelevare i propri figli almeno per i bambini che frequentano i servizi educativi per l’infanzia e l’attività scolastica e didattica delle scuole dell’infanzia”.

Dunque per il momento solo i più piccoli potranno essere prelevati da scuola anche se i genitori, o chi per loro, non dispongono del Green Pass.

Una concessione che fa seguito a quella di non richiedere il Green Pass nei cortili delle scuole, e che va verso la direzione di un buon senso che faciliti la gestione degli ingressi a scuola, già di per sè complicati in virtù dell’obbligo per tutto il personale scolastico.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *