Graduatorie personale Ata: ricorsi in caso di errori materiali

partecipante al concorso dirigenti scolastici cerca info sui titoli

Manca ormai poco alla pubblicazione delle graduatorie di terza fascia 2021 del Personale ATA. Un iter che passa attraverso una fase preliminare contraddistinta dalla pubblicazione delle graduatorie provvisorie, cui segue poi la pubblicazione delle graduatorie definitive.

In questi giorni fervono i lavori dei responsabili della verifica delle domande presentate per le graduatorie ATA di terza fascia. Ci riferiamo alle scuole capofila, che in virtù del lavoro degli uffici provinciali, competenti per la produzione delle graduatorie, provvedono alla pubblicazione delle stesse.

Il passaggio definitivo comprende l’affissione all’albo della graduatoria, al netto dei dati sensibili. Lo scopo è consentire la consultazione di punteggio e posizione all’interno della sezione “albo pretorio”.

Questa è una fase importante, e se vogliamo ancora interlocutoria, considerato che solo adesso ciascuno può prendere visione della propria posizione in graduatoria ed eventualmente notare qualche errore o discrepanza. In questo modo, è possibile procedere a eventuali reclami che consentano di provvedere alle correzioni, nel caso si verifichi che la rimostranza sia fondata.

E’ passata solo una settimana dall’avvio della valutazione iniziale. Al momento non è possibile individuare una data certa per la conclusione delle operazioni, ma è credibile che il tutto possa terminare entro giugno.

Il riferimento temporale utile, infatti, per la conclusione delle operazioni, è sempre l’inizio del prossimo anno scolastico.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *