Graduatorie ad esaurimento: pubblicazione provvisorie entro il 16 luglio

aspirante che appunta data di pubblicazione delle graduatorie ad esaurimento

Miur e sindacati stanno discutendo della delicata questione delle immissioni in ruolo e delle supplenze per l’a.s. 2019/20.

Si tratta, in altri termini, delle graduatorie cui si potrà attingere per le assunzioni a tempo sia indeterminato che determinato.

Le graduatorie

Si tratta di queste graduatorie, come specificato da Flc Cgil:

  • graduatorie ad esaurimento;
  • graduatorie di merito del concorso 2018;
  • graduatorie di merito del concorso del 2016;
  • graduatorie di istituto di I fascia;
  • graduatorie di istituto – finestra semestrale di agosto.

Pubblicazione delle provvisorie

In seguito alla presentazione delle istanze da parte dei candidati, la pubblicazione delle provvisorie dovrebbe avvenire entro il 16 luglio.

Ci vorrà un po’ più di tempo invece per quelle definitive, che comunque arriveranno entro il 12 agosto 2019.

Coloro i quali aspirano a essere inseriti in GaE sono 73.000, 66.000 dei quali hanno presentato domanda di aggiornamento tramite Istanze Online. Ma non ci sono solo loro.

Bisogna aggiungere anche tutti quelli che hanno presentato domanda cartacea. Fanno parte di questa schiera tutti i docenti inseriti con riserva in seguito provvedimenti cautelari.

L’inserimento in I fascia delle graduatorie di istituto, da parte degli aspiranti presenti in GaE, sarà come sempre possibile grazie alla presentazione del modello B per la scelta delle scuole dal 15 al 29 luglio.

La pubblicazione delle provvisorie è prevista entro il 20 agosto e delle definitive entro il 31 agosto.

I sindacati stanno spingendo affinchè si risolvano i disagi creati dalla finestra semestrale di agosto dello scorso anno. La loro speranza è che non si verifichino lo stesso tipo di disservizi.

In quel caso, successe che le scuole hanno pubblicato le graduatorie dopo l’inizio delle lezioni. La conseguenza è stata l’aver convocato dalle vecchie e poi dalle nuove. I sindacati hanno chiesto che non succeda la stessa cosa quest’anno, in modo che i supplenti vengano chiamati e assunti con termine certo e definitivo, sin dall’inizio.

Il prossimo incontro dedicato alle immissioni in ruolo è previsto per l’11 giugno.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *