Esami di maturità 2020, tutti gli investimenti del Governo

docenti-di-ruolo-documenti

La scelta del Governo di consentire l’esame di maturità in presenza, decisione in controcorrente con il clima di restrizioni che ancora persiste nel nostro Paese, mette di fronte le istituzioni alla necessità di assicurare la massima organizzazione per la tutela di studenti, insegnanti, e personale che dovrà presenziare agli esami stessi.

Se da un lato la decisione di consentire il esami in presenza costituisce un tentativo di assicurare un ritorno alla normalità per il mondo scolastico, garantendo ai maturandi un’esperienza il più possibile simile a quella degli altri studenti che li hanno preceduti, dall’altro costituisce una grossa responsabilità per tutto il comparto.

Il governo ha comunque messo in campo un nutrito spiegamento di forze per far fronte alle giornate di esame, con 754.000 mascherine per gli studenti e per i docenti, in modo da garantire in ogni istante il massimo degli standard di sicurezza.

Per gli esami di maturità Conte ha messo sul piatto 39,2 milioni di euro, quasi tutti necessari per la pulizia straordinaria di 8.000 scuole.

I restanti fondi serviranno a fornire le mascherine per gli studenti, personale ATA, commissari d’esame, presidi e DSGA.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *