Diplomati magistrale, nuove possibilità per l’immissione in ruolo 2021

Dopo diversi anni di problematiche e profonde difficoltà nel far valere i propri diritti e le proprie ragioni, per i diplomati magistrale sembra schiarirsi l’orizzonte con nuove possibilità di ottenere l’immissione in ruolo nel 2021/22. Leggi questo articolo!

Con la nuova riorganizzazione delle immissioni in ruolo, infatti a seconda della loro collocazione, potrebbero avere la possibilità di essere assunti sia nella fase ordinaria, che straordinaria. Guarda qui!

Per un certo numero di diplomati magistrali c’è già stata la possibilità di accedere sia al concorso del 2016, che al concorso straordinario 2018. Chi ha avuto la fortuna e soprattutto il merito di superarlo, ha avuto accesso alle rispettive graduatorie. Ora per alcuni di loro potrebbero aprirsi le porte delle GaE e di essere assunti nel corso della fase ordinaria delle assunzioni 2021/22.

Il resto dei diplomati magistrale sperano ora di avere accesso alla prima fascia delle GPS. Serve poter vantate il requisito minimo di servizio dei 36 mesi negli ultimi 10 anni. In questo caso, ecco che si spalancherebbero anche le porte della fase di assunzione straordinaria.

Il tutto in attesa di capire come si risolverà la questione sollevata dall’emendamento che propone di cancellare il limite del requisito di servizio.

Questo significa che per i diplomati magistrale si profila la possibilità di ottenere l’immissione in ruolo da GaE, GM 2016, GM 2018, prima fascia delle GPS.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *