Corsi di recupero invernali: lavorare con la messa a disposizione

corsi-di-recupero-invernali-mad

Sono sempre più numerose le scuole che scelgono di attivare dei corsi pomeridiani per permettere ai ragazzi, che non riescono a raggiungere la sufficienza in tutte le materie, di recuperare le proprie lacune durante l’anno scolastico, evitando così il rischio di arrivare ai temuti scrutini finali con tante insufficienze quante necessarie per essere bocciati e quindi di dover ripetere l’anno.

MAD e corsi di recupero

L’attivazione dei corsi di recupero è un’occasione propizia per gli aspiranti docenti per inviare le domande di messa a disposizione poiché tra malattie e aspettative e il non obbligo dei docenti della scuola a tenere tali corsi, sono numerosi i dirigenti che scelgono di convocare supplenti attingendo dalle candidature MAD ricevute.

La domanda di messa a disposizione è infatti l’istanza informale con cui docenti e personale ATA ed aspiranti tali si candidano nelle scuole come potenziali sostituti al fine di coprire cattedre e posti che possono restare vacanti all’interno della scuola.

È consigliato inviare domande di messa a disposizione dedicate proprio a tali corsi perché è sinonimo di maggiore professionalità e perché si rende più semplice per la scuola il reclutamento di personale già disposto a tenere queste lezioni (solitamente pomeridiane), risparmiando così l’onere all’istituto di cercare il candidato giusto tra decine di MAD di docenti interessati solo alle supplenze negli orari canonici.

Come inviare la domanda

La piattaforma MAD Online ha pensato anche a questa evenienza: è possibile infatti predisporre, generare ed inviare domande professionali e personalizzate ad hoc per ogni scuola d’Italia di interesse anche per questo ruolo particolare.

I costi

MAD Online, l’unica piattaforma totalmente italiana, è pensata per tutte le necessità e tutte le tasche: dopo un periodo gratuito di 15 giorni, che permette di utilizzare in maniera totale il servizio offerto e di generare senza costi le prime 10 domande, è previsto il pagamento di un abbonamento per l’intero anno scolastico di poche decine di euro, da 15 a massimo 30 in base a quali e quanti gradi e ruoli si scelgono.

Il solo abbonamento consente l’utilizzo completo della piattaforma per un intero anno scolastico per generare ed inviare illimitate domande in maniera singola per tutte le scuole statali e oltre 10000 paritarie ed anche le scuole italiane all’estero.

Ulteriori costi opzionali sono previsti per chi sceglie di utilizzare il servizio aggiuntivo di invio multiplo delle candidature pensato per risparmiare ulteriore tempo.

La garanzia di invio

Con www.messa-a-disposizione.it avrai certezza che il servizio pagato abbia sortito l’effetto desiderato perché è l’unico sistema online che certifica l’invio: è possibile inviare solo tramite la propria pec personale e, ad ogni invio, si riceveranno le ricevute di consegna ed accettazione aventi valenza di raccomandata con ricevuta di ritorno a testimoniare l’effettivo invio e l’effettiva ricezione delle candidature da parte delle scuole.

L’uso della pec rende professionale l’invio e le ricevute, con valenza legale, sono opponibili a terze parti. Nessuna scuola potrà dire di non aver ricevuto la candidatura!

Candidati subito per i corsi di recupero

Puoi quindi iscriverti gratuitamente e senza impegno e provare la piattaforma per i primi 15 giorni senza costi e generare così le tue prime 10 domande professionali.

Sono molte le scuole che ogni anno sono costrette a gestire deficit di personale per diverse classi di concorso. Contatta quante più scuole possibile e non lasciare nulla di intentato. Quanto più sarà elevato il numero di scuole che contatterai, tanto più aumenteranno per te le possibilità di essere contattato.

Una scuola potrebbe essere alla ricerca del candidato giusto, potrebbe essere alla ricerca di TE: clicca su www.messa-a-disposizione.it!

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter cliccando qui e metti mi piace alla nostra pagina di Facebook. :-)




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *