Personale della scuola con contratto a tempo determinato e diritto alle ferie

docente con contratto a tempo determinato pianifica le ferie con una cartina

Al personale della scuola assunto con contratto a tempo determinato spettano 30 giorni di ferie per un anno completo di lavoro, nel caso il periodo del contratto sia inferiore i 30 giorni spettanti devono essere proporzionati con il periodo effettivamente prestato.

Calcolare le ferie maturate

Se, ad esempio, si è lavorato per 6 mesi in totale il periodo di ferie maturato sarà di 15 giorni – basta applicare la seguente formula: numero dei giorni di servizio x 30 e dividere il risultato per 360 –  inoltre le ferie maturate devono essere calcolate non in base all’orario di servizio settimanale (che può essere anche uno spezzone orario), ma in riferimento al totale dei giorni previsti dal contratto.

Quando richiedere le ferie

Le ferie possono essere richieste nei giorni di sospensione delle lezioni, così come definiti dai calendari scolastici regionali, ad esclusione di quelli destinati agli scrutini, agli esami di Stato e alle attività valutative.

Monetizzare le ferie

Le ferie non possono essere monetizzate, in quanto considerato un diritto irrinunciabile.

Vi sono dei casi, tuttavia, in cui può avvenire che l’Amministrazione debba pagarle: il divieto di monetizzazione non opererebbe in relazione a quelle altre vicende estintive del rapporto di lavoro dovute ad eventi del tutto indipendenti dalla volontà del lavoratore e dalla capacità organizzativa e di controllo del datore di lavoro.

Quindi le ferie potranno essere monetizzate solo se l’impossibilità di fruirle non sia imputabile al dipendente – casi in cui il rapporto di lavoro di lavoro si concluda in modo anomalo e non prevedibile, ad esempio decesso, risoluzione per inidoneità permanente ed assoluta, oppure malattia, congedo di maternità, aspettative a vario titolo del dipendente.

Infine se il lavoratore durante la sospensione delle lezioni, periodo in cui è possibile chiedere le ferie (vacanze di Natale, Pasqua ecc.), non richiede di fruirle, tali giorni saranno comunque sottratti dal monte ferie che gli spetta.

Fabiola Ortolano

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *