Concorso straordinario secondaria: requisiti per l’abilitazione

didattica-capovolta

Il decreto scuola disciplina la procedura del prossimo concorso straordinario, che sarà diviso in due fasi: una prova scritta da superare con almeno 7/10 e una prova orale con la quale si consegue l’abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso considerata.

Requisiti di accesso al concorso straordinario secondaria:

la prova scritta per i docenti delle scuole statali sarà selettiva, computer based, con quesiti a risposta multipla su argomenti afferenti alle classi di concorso e sulle metodologie didattiche. Il programma di esame è quello previsto per il concorso ordinario per titoli ed esami per la scuola  secondaria bandito nell’anno 2016. Per superare la prova bisogna raggiungere un minimo di 7/10.
Verrà costituita una graduatoria con punteggio prova scritta + titoli

I candidati che rientreranno nei 24.000 posti a disposizione avranno ruolo + abilitazione

I vincitori possono comunque conseguire l’abilitazione prima del ruolo se hanno una supplenza al 30 giugno – 31 agosto.

  • conseguiranno i 24 CFU (se non posseduti) con oneri a carico dello Stato
  • svolgeranno prova orale da superarsi con 7/10
  • conseguimento dell’abilitazione a fine anno prova

Prova scritta docenti scuole paritarie, IeFP e docenti di ruolo

I docenti delle scuole paritarie, IeFP e docenti di ruolo svolgono una prova scritta selettiva computer based con quesiti a risposta multipla su argomenti afferenti alle classi di concorso e sulle metodologie didattiche. Anche in questo caso la prova va superata con un minimo di 7/10.

Nell’elenco non graduato ci sono i docenti con requisiti scuola statale che hanno conseguito 7/10 alla prova scritta ma non sono rientrati in graduatoria e docenti scuole paritarie, IeFP, docenti di ruolo che hanno conseguito 7/10 alla prova scritta.

I docenti dell’elenco graduato potranno conseguire l’abilitazione se hanno un contratto a tempo indeterminato oppure una supplenza al 30 giugno o 31 agosto nelle scuole statali, IeFP o paritarie (previa regolarità versamento contributi). Non c’è scadenza, ma dovranno aver conseguito i 24 CFu.

Dovranno superare la prova orale per il conseguimento dell’abilitazione. La prova orale si svolgerà prima della valutazione del periodo di formazione iniziale e di prova e dovrà essere superata con il punteggio di sette decimi.

Per conoscere i dettagli della prova bisognerà aspettare il decreto.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *