Concorso straordinario scuola secondaria: tutte le info utili

docenti precari che si preparano al concorso straordinario per scuola secondaria

Cresce l’attesa da parte dei diretti interessati del decreto per la legge d’Intesa Miur-sindacati sui precari con 3 anni di servizio.

Si tratta di un concorso cui potrà prendere parte una vasta platea di candidati. Si tratta di un concorso straordinario per la scuola secondaria.

La procedura

L’accordo dell’11 giugno, riguardante soltanto la scuola secondaria, prevede due procedure distinte:

  • percorsi abilitanti speciali riservati al personale docente della scuola secondaria con 3 anni di servizio negli ultimi 8;
  • procedura selettiva finalizzata alla stabilizzazione del personale docente precario della scuola secondaria statale con 3 anni di servizio negli ultimi 8.

Per la stabilizzazione dei precari

La procedura, che porterà alla stabilizzazione del personale precario, presenterà le seguenti caratteristiche:

  • dovrà prevedere una prova scritta al computer con punteggio minino per il superamento;
  • dovrà prevedere una prova orale non selettiva;
  • la graduatoria, che ne scaturirà, dovrà essere determinata assicurando un preminente rilievo ai titoli di servizio;
  • le graduatoria, che ne scaturirà, dovrà essere redatta in base al punteggio dei titoli, della prova scritta selettiva e della prova orale non selettiva;
  • alla stessa, ai fini delle immissioni in ruolo, dovrà essere destinato il 50% dei posti destinati ai concorsi (articolo 17, comma 2, lettera d) del d.lgs. 59/2017), in subordine allo scorrimento delle graduatorie dei concorsi del 2016 e del 2018;
  • dovrà essere abilitante, per cui i docenti che si collocano utilmente in graduatoria acquisiranno l’abilitazione sulla relativa classe di concorso.

I requisiti

I requisiti per prendere parte al concorso, finalizzato alla stabilizzazione, per i docenti precari sono:

  • tre anni di servizio nella scuola statale negli ultimi otto (anni);
  • uno dei tre anni di servizio deve essere specifico, ossia prestato nella classe di concorso per la quale si partecipa alla procedura.

Invece i concorsi per la scuola secondaria, ordinario e straordinario, dovrebbero essere banditi entro fine anno e verranno messi a bando circa 24.000 posti.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *