Concorso straordinario, nuova autocertificazione e richiesta prove suppletive

scrivania di docente interessato a concorso straordinario.

Nonostante la piena emergenza Coronavirus, il concorso straordinario per la scuola si farà. Prenderà il via nonostante le richieste siano state sempre più pressanti nei confronti del governo affinchè si rimandasse. Il 22 ottobre inizia il concorso straordinario. Anche se in Lombardia e Lazio, oltre che in Campania, si stiano prendendo misure straordinarie come il coprifuoco e nuovi modelli di autocertificazione, non spaventa il Miur che prosegue sulla sua strada.

Proprio il Ministero in queste ore ha rilasciato un nuovo modello di autocertificazione relativo al Covid. I candidati dovranno scaricare e consegnare il modulo prima dell’ingresso alla prima prova scritta.

Si tratta di un modulo recentemente aggiornato, e dunque contiene le ultime indicazioni fornite dal ministero della Salute. Questo significa che il modulo allegato al protocollo di sicurezza non è più valido in considerazione del fatto che sono cambiate le dichiarazioni da sottoscrivere.

I sindacati negli ultimi giorni, considerato il silenzio da parte del ministro Azzolina che ha rispedito al mittente le richieste di rinvio delle prove. Hanno chiesto al premier Conte almeno di prendere in considerazione la possibilità di pensare a prove suppletive che possano consentire ai candidati in quarantena di poter sostenere successivamente alla guarigione la prova, ritenendosi altrimenti fortemente danneggiati da un concorso che si sta svolgendo in un momento di emergenza totale.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *