Concorso ordinario infanzia primaria e secondaria: quando verranno sbloccati

A breve potrebbe sbloccarsi tutta una serie di situazioni relative ai concorsi ordinari che consentono l’abilitazione all’insegnamento a tempo indeterminato. Nello specifico, si resta in attesa di due bandi aperti per i quali il ministero ha già raccolto un gran numero di adesioni.

Si tratta dei concorsi per infanzia e primaria e per la scuola secondaria di I e II grado. Leggi qui! Al momento tutto è congelato, in attesa di capire l’evoluzione dell’emergenza pandemica. Difficile ipotizzare delle tempistiche, se si considera che anche il concorso straordinario non è del tutto completato in attesa delle prove suppletive per chi è stato impossibilitato dal Covid a partecipare alle sessioni normali. Questo blocca le aspirazioni dei 33.000 vincitori che aspettano adesso una cattedra.

Le aspettative del Miur sono quelle di sbloccare le procedure entro il 3 maggio, ma restano tutta una serie di nodi da sciogliere prima.

Una delle questioni più rilevanti riguarda la stabilizzazione dei docenti per titoli e servizi. Per approfondire clicca qui!

Una possibilità auspicabile, ma che di fatto costerebbe a molti candidati la possibilità di essere inseriti. Ci riferiamo al mancato reclutamento di chi è inserito in graduatoria pur non vantando servizi utili a rientrare nel piano.

Nel caso in cui si dovesse procedere con le prove, resterebbero fuori coloro i quali sono riusciti a superare la prova del concorso straordinario per il ruolo senza avere il diritto di essere all’interno dei posti banditi per la propria classe di concorso e regione.

Tutte questioni aperte che rendono di fatto difficile rispettare la data del 3 maggio prevista.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *