Concorsi scuola, le prove potrebbero tenersi in estate

ragazzi che studiano per maturità 2019

Il protrarsi dell’emergenza Coronavirus sta inevitabilmente impedendo il regolare svolgimento delle attività del Ministero riguardanti i concorsi previsti per il 2020. Un anno che era particolarmente pieno di appuntamenti importanti da questo punto di vista. Ipotizzare delle date per lo svolgimento di concorsi, che comporterebbero l’assembramento di un gran numero di persone, rischia di diventare esercizio previsionale assolutamente privo di qualunque fondamento, considerato che siamo nel pieno dell’epidemia.

In tutto ciò ci sono le esigenze dei candidati che attendevano con ansia la possibilità di prendere parte al concorso docenti. Candidati che avevano iniziato a prepararsi studiando le materi indicate dal Ministero, e che stanno continuando a studiare. Considerato che non si hanno certezze circa il bando per il concorso straordinario, i dubbi aumentano.

Il prossimo anno scolastico infatti si avvicina, e quindi appaiono risicati gli eventuali tempi disponibili per prova scritta, correzione, e immissioni in ruolo di inizio anno scolastico.

In tutto ciò continuano ad arrivare le rassicurazioni della Ministra Azzolina, convinta che i concorsi scuola debbano comunque essere banditi a breve, vista la necessità di nuovi docenti da assumere.

Il tutto sempre che le misure di contenimento rientrino nel giro di un mese al massimo. In caso contrario il tutto diventerebbe molto complicato, con un’estate caratterizzata da concorsi last minute per immettere i vincitori in ruolo prima dell’inizio del prossimo anno scolastico.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *