Concorsi scuola 2021: in attesa delle date arrivano segnali positivi

A dispetto della mancanza di aggiornamenti da parte del Ministero in merito alle date di svolgimento dei prossimi concorsi scuola, la conferma che qualcosa si stia muovendo arriva dalle note degli Uffici scolastici regionali.

Siamo già arrivati a tre Uffici, infatti, che hanno diramato notizie riguardanti l’aggiornamento censimento aule informatizzate per l’espletamento delle procedure concorsuali ordinarie e straordinarie per il personale scolastico. Guarda anche questo articolo!

Dopo il Piemonte, nelle scorse ore è stata la volta di Abruzzo e Friuli. Hanno rilasciato comunicati che confermano non solo l’attuazione della procedura, ma anche le stesse date di riferimento. A conferma che sono arrivate indicazioni dall’alto e bisogna iniziare a predisporre il tutto in maniera da farsi trovare pronti.

Per quando? Difficile dirlo. L’unica certezza è che la finestra temporale va sempre più restringendosi, dando per buona sempre la scadenza di fine anno 2021 per l’attuazione dei concorsi indicata dal Ministero. Se questa scadenza dovesse essere rispettata.

Restano di fatto un paio di mesi per emanare i bandi rivisti e corretti e per attuare le prime prove.

Questo l’avviso dell’USR Piemonte:

“Al fine di consentire il corretto espletamento delle prove previste per le procedure concorsuali ordinarie e straordinarie per il personale scolastico, di prossimo svolgimento, si rappresenta la necessità di procedere all’aggiornamento della ricognizione delle aule informatiche presenti nelle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado. Come di consueto, sarà messa a disposizione una piattaforma che consentirà alle istituzioni scolastiche di procedere alle operazioni di aggiornamento del censimento delle aule. Tale piattaforma, volta a raccogliere le informazioni relative alla capienza ed alle caratteristiche tecniche di ogni singola aula, sarà disponibile al seguente link https://concorsi.scuola.miur.it/, dall’11 al 22 ottobre pp.vv”.

A seguire sono arrivati quelli di Abruzzo e Friuli Venezia Giulia.

Ora non resta che attendere la pubblicazione bando, che non dovrebbe prevedere la riapertura delle iscrizioni, già effettuate più di un anno fa, per ciascuno dei tre concorsi scuola previsti. Per approfondire clicca qui!

La novità sostanziale riguarda invece le prove, in considerazione del fatto che anche i concorsi della scuola, essendo concorsi pubblici, rientrano nelle modifiche attuate dal decreto semplificazione della burocrazia con il quale, tra le altre cose, si è detto addio allo svolgimento della prova preselettiva.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *