Assunzioni 2020 con call veloce: come funziona

borsa di docente interessato ad assunzioni con call veloce

Le assunzioni 2020 prevedono alcune novità. Una di queste sarà la call veloce volontaria in regione diversa: lo scopo è coprire tutti i posti vacanti.

Importante a questo punto capire chi riguarda questa possibilità e soprattutto cosa si intende per call veloce.

GaE e concorsi

Anche quest’anno si prevede che nel 2020 le immissioni in ruolo avvengano al 50% dalle GaE e al 50% dai concorsi. Resta da capire in caso di Gae o graduatorie di concorso esaurite, cosa accadrebbe.

  • Nella scuola secondaria, in caso di esaurimento delle Gae, i posti sarebbero coperti dalle graduatorie formatesi col concorso straordinario.

Il 50% riservato ai concorsi, è invece riservato ai concorsi 2016 e 2018.

La call veloce

Finite queste operazioni, se dovessero restare posti vacanti, potranno essere assegnati tramite la call veloce, così come previsto dall’art. 1 comma 17 del Decreto scuola pubblicato in GU.

Nell’anno scolastico 2020/2021 e nelle regioni nelle quali le graduatorie […] siano insufficienti a coprire la relativa quota di immissioni in ruolo, i posti vacanti e disponibili residui, dopo le consuete operazioni di immissione in ruolo da graduatorie della regione, sono coperti mediante scorrimento delle graduatorie concorsuali delle altre regioni, su istanza degli aspiranti.

È bene ricordare che si tratta di una scelta che resta volontaria, considerato che ci saranno anche i vincoli di permanenza sulla scuola.

Importante tenere presente che la call veloce riguarderà anche le GaE e non solo i concorsi.

È quanto previsto dall’intesa stipulata il 1° ottobre con i sindacati. Da non dimenticare che Lucia Azzolina ha confermato che potrebbe riguardare anche i docenti di infanzia e primaria.

Gli emendamenti stanno per essere presentati in Aula.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui.




    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *