Abilitazione dopo Giugno: l’inserimento con priorità nella graduatoria d’istituto

abilitazione-graduatoria-istituto

Il Decreto del Ministero ha tenuto conto del caso dei docenti abilitati dopo il 24 Giugno e ha creato una modalità alternativa per l’inserimento nelle graduatorie d’istituto: ti spieghiamo come fare.

Cosa dice il Decreto

Il DM n. 326/2015 ha come argomento la gestione delle graduatorie d’istituto e l’attribuzione delle supplenze: oltre ai casi canonici, sono state previste delle finestre temporali per i casi particolari. La situazione dei docenti che hanno ottenuto l’abilitazione dopo il 24 Giugno 2017 rientrano proprio in quest’ultima categoria.

Il Decreto ha infatti previsto delle finestre temporali per l’inserimento in II fascia delle graduatorie di istituto, in un elenco aggiuntivo, degli insegnanti:

  • che hanno raggiunto l’obiettivo dell’abilitazione o della specializzazione su sostegno al di fuori dei tempi previsti, tra un aggiornamento e l’altro delle graduatorie
  • che abbiamo avuto nel frattempo una sentenza del tribunale che abbia riconosciuto il titolo abilitante.

Riportiamo il testo citato:

Nelle more della costituzione triennale delle graduatorie di istituto di I, II e III fascia concernenti la scuola secondaria di I e II grado, i soggetti che acquisiscono il titolo di abilitazione rispettivamente entro il 1° febbraio ed entro il 1° agosto di ciascun anno possono richiedere l’inserimento in II fascia delle graduatorie di  circolo e di istituto e sono posizionati in un elenco aggiuntivo relativo alla rispettiva finestra di inserimento.

Una volta dichiarato il titolo acquisito, che sia di abilitazione o specializzazione, gli aspiranti potranno avere la priorità nell’attribuzione delle supplenze dalla III fascia delle graduatorie d’istituto.

Come presentare la domanda

Lo stesso Decreto ha previsto le modalità per candidarsi a questo “inserimento speciale”: i docenti abilitati o specializzati dovrebbero infatti dichiarare il titolo conseguito tramite il portale Istanze Online. Questo strumento dovrebbe risultare disponibile nell’intero triennio di vigenza delle graduatorie d’istituto, quindi nel nostro caso per il periodo 2017-2020.

Usiamo il condizionale perché al momento su Istanze Online non è ancora stata aggiunta questa funzionalità e il MIUR è corso ai ripari con questa comunicazione:

In attesa che l’Istanza Polis per comunicare la priorità in terza fascia sia resa disponibile agli aspiranti docenti, si invitano le istituzioni scolastiche capofila ad accogliere la documentazione dell’abilitazione da parte degli interessati e a trasmettere direttamente i dati sul SIDI con la funzione di acquisizione/aggiornamento posizione. Si ricorda che per portare a termine l’operazione è sufficiente valorizzare il campo “periodo conseguimento abilitazione” in corrispondenza della graduatoria di interesse con la “priorità in terza fascia”. Nessuna nuova valutazione dovrà essere effettuata.

I docenti che hanno raggiunto l’abilitazione o la specializzazione dovranno quindi inviare in modalità cartacea la domanda, con il relativo titolo di abilitazione o specializzazione, alla scuola capofila: questa, a sua volta, comunicherà i dati al SIDI.

Se hai qualche dubbio sulle procedure o sui meccanismi delle graduatorie, puoi scrivere ai nostri consulenti su Chiedilo all’esperto.

  • 9
    Shares

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Per continuare a rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro nelle scuole, iscriviti alla nostra newsletter cliccando qui e metti mi piace alla nostra pagina di Facebook. :-)




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *